Errore
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 508

Chi siamo

Controvoci, chi sei?

Siamo un gruppo di amici che condivide la passione per lo scrivere e la voglia di far riemergere e coltivare valori morali, ideali, passioni e sentimenti umanitari che giacciono assopiti nelle coscienze di tutti noi ma soprattutto nelle giovani generazioni sempre più coinvolte da una società che, con i suoi ritmi di vita così frenetici e convulsi e con l'elevato tasso di "tecnologicizzazione", tende ad isolare, ad esaltare la privacy a scapito della vita comunitaria, a sublimare l'avere a scapito dell'essere.

Ecco quindi che Controvoci prima e Controvoci 2.0 dopo, sono diventati la cassa di risonanza attraverso la quale divulgare le nostre idee e far riemergere in ognuno il bisogno di cambiare. Il nostro impegno, che è poi il nostro progetto, consiste nel:

  • Promuovere tutte le iniziative che abbiano uno scopo culturale e sociale, che mirino alla crescita dell'individuo come uomo e come cittadino;
  • Valorizzare l'ambiente e il territorio;
  • Testimoniare attraverso le esperienze di quanti hanno inserito nel proprio progetto di vita l'impegno sociale, politico e culturale, che solo dando un senso alla propria vita, solo aprendoci agli altri potremo dire che la nostra esperienza non è vana e che vale la pena di viverla fino in fondo.

Per fare ciò è necessaria la forza della critica, una critica oculata e non avventata, una critica fondata su dati di fatto e non su illazioni, una critica abietta da preconcetti che faccia nascere un dialogo costruttivo e non polemico; è necessario far sentire anche la propria voce "contro". Non è un caso che si sia scelto il termine Controvoci come testata.

Controvoci, contro chi?

Controvoci contro tutti coloro che, pur avendo la possibilità e la capacità di realizzare progetti e programmi che mirino alla crescita e alla valorizzazione dell'uomo, per egoismo, interessi politici o personali o semplicemente per pigrizia, non si adoperano nel sociale lasciando irrisolti problemi e situazioni deplorevoli.

Controvoci contro tutti coloro che per ignoranza o per irresponsabilità o semplicemente per comodità ed egoismo, si rendono artefici del degrado ambientale, dell'inquinamento in tutte le sue forme e del deturpamento del territorio non tutelando l'immagine e il patrimonio culturale ereditati nel corso dei secoli.

Controvoci contro tutti coloro che vorrebbero fare del piacere e della ricchezza l'unica filosofia di vita.

In una sola frase Controvoci contro tutti coloro che offuscati dall'odio, dall'egoismo, dal denaro, dal potere o dal successo non riconoscono più la "giusta via" non sentono più la flebile voce della coscienza che ricorda: "Quello che farete al più piccolo dei vostri fratelli l'avrete fatto a me", "Ama il prossimo tuo come te stesso".

La nostra "voce contro" non è però una severa condanna, una sentezza senza appello, una voglia di punire, al contrario vuole solo suscitare interesse, far riflettere, far guardare ognuno di noi dentro di sé e intorno a sé per cambiare e migliorare... per costruire un mondo migliore.

La Redazione

(Tratto da Controvoci, Anno VI - n° 6, dicembre 2003, pag. 5)

Sono passati 10 anni dalla nascita di questo sito e 15 dalla nascita del giornale. Col tempo la redazione ha subito forti e sostanziali cambiamenti. Molti ci hanno lasciato e altri sono arrivati. Ora la redazione è composta da un piccolo gruppo di persone diverso per età, idee politiche e religione ma che si ritrovano negli ideali testé detti. Nel nostro "piccolo" cerchiamo di offrire ai lettori, ai nostri concittadini, il loro giornale: il giornale dei vegliesi, un giornale apartitico e libero da qualsiasi forma di condizionamento. Un giornale che rappresenta un luogo in cui possano trovare voce tutti i nostri concittadini che decidano di collaborare.

La collaborazione al nostro giornale è gratuita, libera e volontaria. Pubblicheremo tutto ciò che ci inVierete, riservandoci di scartare solo gli scritti non inerenti lo spirito del giornale. 

REDAZIONE GIORNALE CARTACEO CONTROVOCI 2.0:  

Editore: Daniela Della Bona     Direttore: Marco Maci

Redazione: Mauro Mea, Daniela Pisanò, Francesco Bogani. Gian Piero Leo, don Cosimo Rolli, Sabrina Lezzi, Maria Concetta Gatto.



Commenti a questa pagina:


barba dice...

2013-02-05

E' tutto vero, ciò che voi dite è vero! Siamo in tanti a cercare di perseguire i nostri ideali, se tutti ci accanissimo a farlo a tutti i costi ci sarebbero migliardi di conflitti. La verità sta sempre nel mezzo. Certo è che non si può tentare di cambiare qualcosa dall'esterno. Mollare, abbandonare, uscire fuori da un gruppo, quando gli altri non concordano con le tue idee, a volte, è solo sintomo di intolleranza alle idee altrui. Bisognerebbe avere quel briciolo di tolleranza in più per capire che anche gli altri hanno delle idee, anche gli altri hanno voglia di cambiamenti forse una in direzione diversa dalla nostra. Non credo sia giusto "cambiare se stessi..." sarebbe meglio "adeguarsi" senza cambiare le proprie convinzioni o peggio ancora se stessi...


marty dice...

2013-02-05

Mia cara vivere, è vero che a sopravvivere è colui che riesce a adattarsi ma è anche vero che quando si ha uno scopo, indipendentemente da quanto sia difficile realizzarlo, lo si deve perseguire. Anche a costo di mettersi in ridicolo. Per un ideale superiore, dobbiamo essere pronti anche a compromettere noi stessi.


vivere dice...

2013-02-04

Tornare indietro è sempre difficile, anche quando col cuore non si è andati troppo lontano... Perché? Ci sono tante buone ragioni, ma forse nessuna ragione è valida quando si deve rinunciare a qualcosa che si ama. Ma quando ci si rende conto di non poter cambiare la realtà circostante, si deve forse cominciare a pensare a cambiare se stessi...


dania dice...

2013-01-26

Ciao, Amici.

Davvero sono passati dieci anni? Ricordo, e mi pare ieri, quando con tanto, tantissimo, entusiasmo è stato dato l'avvio a questo sito. Leggo i nomi dei componenti la Redazione (data la sollennità dell'evento decennale, sarebbe stato giusto comunicare anche i cognomi. Sbaglio?): bel gruppo. Ma mentre mi congratulo coi nuovi arrivi e con chi ha perseverato, mi coglie una sorta di tristezza per quel "molti ci hanno lasciato". Mica sono morti. So bene che qualcuno s'è allontanato per l'assunzione di nuovi impegni, ma non ne vedo altri, che sapevo molto legati a questo sito. A quelli esprimo un PERCHE'? grande come il mondo, sperando che tornino sui loro passi.

Detto questo, saluto tutti con grande simpatia. Come sempre pronta a "rompere",

dania

 

Scrivici a

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Veglie
+13°C

Max: +16°

Min: +

Mar, 15.01.2013
 Segui Controvoci anche su

NewsLetter Facebook Twitter YouTube

Clicca qui per leggere il giornale

  • Plexiglass - Veglie
Visitatori di oggi30
Ieri91
Questa settimana121
Questo mese3665
Totale6577

IP Visitatore: 54.226.34.209 Info visitatore : Unknown - Unknown Martedì, 12 Dicembre 2017 09:21