logocontrovoci

 

 

 

 

 

 

 

Per la prima volta a Veglie la storia "sconosciuta" di Aldo Moro e il talento tutto vegliese di Antonio Alemanno

A 40 anni dalla morte di Aldo Moro, che ha segnato il corso della storia italiana, in molti hanno e devono avere ancora paura...

La Compagnia Teatro Prisma il 13 luglio prossimo ripercorrerà, presso l'ex Convento dei Francescani di Veglie (Le), la vicenda umana di un calvario e di una morte che hanno segnato il destino di tante persone a noi sconosciute, che quella sera prenderanno vita con il loro nome e cognome reali, grazie ad uno spettacolo inedito scritto e diretto dal regista Giovanni Gentile e interpretato da una bravissima Barbara Grilli, dal titolo: "Chi ha paura di Aldo Moro".

Ad aprire la serata sarà la musica "mediterranea" di un talento tutto vegliese, Antonio Alemanno, che dopo essersi esibito su importanti palchi nazionali e internazionali, per la prima volta suonerà nel suo paese d'origine, Veglie, regalandoci la magia dei suoni e dei ritmi del suo contrabbasso, in duo con un altro grande talento salentino, Emanuele Coluccia, che ci incanterà con il suo sax.

Una serata dal titolo: "I colori della verità - 2^ ediz.", per regalare ancora una volta emozioni uniche agli spettatori, come accadde due anni fa nel corso della 1^ edizione della rassegna di musica e spettacolo.

Controvoci realizzerà l'evento, che si inserisce nel cartellone Veglieventi, in collaborazione con il Comune di Veglie (Le) per festeggiare i 20 anni di vita del giornale.

Da non perdere assolutamente.

Ingresso gratuito.

 

DiretteIl GiornaleMeteo Locale

Eventi Veglie: 13 luglio 2018 ore 21

video consigliati


Social