logocontrovoci

Musica Immortale: Veglie, 8 luglio 2018 ore 21,00 Ex Convento dei Francescani con l' Orchestra da camera di Lecce e del Salento

 

 Violino solista e Direttore FRANCO MEZZENA

 

Programma

 

Antonio VIVALDI (1678-1741)

da “L’Estro Armonico”:

Concerto in La minore per 2 violini, archi e cembalo Allegro– Larghetto e spiritoso – Allegro al secondo violino Ivo MATTIOLI

da “Il Cimento dell’Armonia e dell’Inventione”: per violino, archi e cembalo

Concerto in Mi maggiore RV 269 (la Primavera) Allegro – Largo - Allegro - Concerto in Sol minore RV 315 (l’Estate) Allegro – Adagio - Presto

Concerto in Fa maggiore RV 293 (l’Autunno) Allegro – Adagio molto - Allegro

Concerto in Fa minore RV 297 (l’Inverno) Allegro non molto – Largo - Allegro

 

Franco Mezzena, nato a Trento, figlio di Bruno, celeberrimo capo scuola del concertismo pianistico a livello internazionale, ha studiato con Salvatore Accardo. La sua attività come solista e in varie formazioni da camera, lo vede presente nei più importanti teatri e ospite nei principali festival di tutta Europa, Giappone, Stati Uniti, Centro e Sud America. Recentemente ha ottenuto uno strepitoso successo alla Carnegie Hall di New York interpretando il Concerto Op. 64 di Mendelssohn. Ha suonato più volte per i Concerti del Quirinale in diretta Radio 3. Ha collaborato con celebri artisti tra i quali citiamo Salvatore Accardo, Bruno Canino, Roberto Fabbriciani, Rocco Filippini, Bruno Giuranna, Alain Meunier, Bruno Mezzena, Anthony Pay, Franco Petracchi, Claudio Piastra, Ruggiero Ricci, ecc. E’ conosciuto in tutto il mondo per moltissimi CD (più di 70). Ha registrato in prima mondiale, per l'etichetta Dynamic, l'integrale dei 29 Concerti per violino e orchestra di G. B. Viotti e numerosi inediti paganiniani. Ha inciso per Wide Classique l’integrale delle composizioni per piano e violino di Beethoven con Stefano Giavazzi e per Brilliant Classics l’integrale dei quartetti per archi di Viotti. Suona in Duo con il pianista Alberto Nones con il quale ha registrato le tre Sonate di Brahms (Luna Rossa Records). E’ stato docente di Violino nei Conservatori di Trento, Pescara e Bari. Ha fondato il Quartetto Viotti e successivamente il Mezzena Quartet con Marcello Defant, Giampaolo Guattèri e Sergio Patria. Ha costituito inoltre il Trio Mezzena-Patria-Ballario. Tiene numerosi corsi di perfezionamento in Italia e all’estero (Musica Riva Festival, Ticino Musica Festival, Royal College e Trinity College di Londra, Chetham's School of Music di Manchester, Hertford College di Oxford, Hochschule di Lipsia e Colonia, Tokyo, Osaka, Città del Messico ecc.). E’ attivo anche come direttore d’orchestra (Orchestra Sinfonica di Lubiana, Orchestra Sinfonica di Jalisco, Orchestra da Camera Milano Classica, ecc.). Suona su un violino di Antonio Stradivari del 1695 e su strumenti costruiti dal liutaio Giuseppe Leone (Ceglie Messapica). E' Direttore Artistico della sezione musica del Teatro Viotti di Fontanetto Po (Vercelli). Vince il Premio Napoli Cultural Classic (XV edizione) alle Eccellenze 2015, per la sezione Musica. E’ inoltre Direttore Artistico dell’Orchestra da Camera di Lecce e del Salento.

L’Orchestra da Camera di Lecce e del Salento, costituita in associazione culturale dal fondatore e direttore stabile Luigi Mazzotta nel 2016, si prefigge di favorire attività dirette alla promozione del bello, della cultura musicale e della ricerca delle proprie radici, sia col riproporre il valore intramontabile dei grandi padri della musica, quali Bach, Vivaldi, Mozart, Haendel, Albinoni, Scarlatti, Marcello etc., sia per il recupero dei musicisti pugliesi e salentini, quali Leonardo Leo, Pasquale Cafaro, Saverio Mercadante, Tommaso Traetta etc., attraverso una ricerca di opere inedite o poco conosciute, per rendere più solida la nostra identità e farla partecipe a quanti amano la buona musica, al fine di arricchire il già apprezzato patrimonio artistico del “Tacco d’Italia” nel percorso turistico-culturale del territorio. Un particolare interesse è stato profuso per evidenziare il repertorio della Musica Sacra, culla del patrimonio musicale italiano ed europeo, che attraversa un irrefrenabile ed ingiusto declino. L’Organico della Orchestra da Camera è costituita da professori con esperienza artistica ultra decennale provenienti da diverse formazioni, in particolare dall’ex Orchestra Sinfonica della Fondazione ICO “Tito Schipa” di Lecce impegnata sia nelle Stagioni Sinfoniche che in quella Lirica del capoluogo salentino negli ultimi vent’anni. Inoltre, di pari valenza artistico-professionale sono i cantanti solisti e l’organico del coro lirico-polifonico.

ORGANICO ORCHESTRALE

Violini Primi: Ivo MATTIOLI, Danilo MATTIOLI, Roberta MAZZOTTA, Stefano BIRU;

Violini Secondi: Francesco PETRALLA, Luca CAIAFFA, Stefania CAPOCCIA, Gabriella D’AMURI;

Viole : Gianpio MAZZOTTA, Ennio COLUCCIA;

Violoncelli: Gabriele MUSIO, Merita ALHIMILLAJ;

Contrabasso: Vito D’ADDABBO,

Cembalo: Francesco SCARCELLA

video consigliati


Social