logocontrovoci

Il governo del cambiamento dovrebbe far sentire la propria voce e sostituirsi agli organi competenti

-al Presidente del Consiglio dei Ministri Prof. Giuseppe Conte

-al Ministro del Lavoro e delle Politiche sociali On. Luigi Di Maio

-al Ministro del Sud Sen. Barbara Lezzi

-al Ministro delle Infrastrutture on . Danilo Toninelli

-al Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano

-al Prefetto di Taranto

-al Presidente della Provincia di Taranto

OGGETTO : strada regionale n. 8 della Regione Puglia - omissioni di atti d’ufficio - Richiesta di un commissario ad acta nominato dal governo

 Ho letto in data odierna su di un quotidiano del Salento un articolo riguardante la storia della strada regionale n. 8 della Regione Puglia che inizia dal 1988 e che risulta ancora oggi un’opera incompiuta a causa di inadempienze della Provincia di Taranto ( risultano realizzati solo 9 km su 57 previsti ) .

Il governo del cambiamento dovrebbe far sentire la propria voce sostituendosi agli Organi competenti per la realizzazione dell’opera strategica per il Salento che rischia addirittura di perdere i finanziamenti pari a 193 milioni di euro.

A parere dello scrivente il governo dovrebbe predisporre un decreto legge per la nomina di un commissario ad acta , così come è stato fatto per la costruzione del ponte di Genova, al fine di garantire in tempi brevi la realizzazione della restante parte dell’opera incompiuta da molti anni.

E’ superfluo sottolineare che la suddetta opera oltre a creare migliaia di posti di lavoro per la sua realizzazione avrebbe effetti benefici soprattutto sul turismo del Salento.

Si ringrazia per la cortese attenzione e si resta in attesa di comunicazioni al riguardo nei tempi previsti dalla legge 241/90.

                                   dr. Pietro Calcagnile

DiretteIl GiornaleMeteo Locale

video consigliati


Social