fbpx

logocontrovoci

Sono passati ormai cinque anni dal giorno in cui, ventunenne, decisi di creare un'associazione musicale nella mia Veglie con l'unico obiettivo di diffondere la musica attraverso concerti di vario genere e creare degli eventi di alto interesse culturale come i corsi di perfezionamento tenuti dai professori dell'Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai.
Col passare degli anni il mio gruppo è andato via via allargandosi grazie al supporto di tanti amici che hanno condiviso i miei ideali e i miei progetti.
Ad oggi, possiamo vantare numerose e proficue collaborazioni con tutte le associazioni musicali e culturali dei paesi limitrofi.

Questa è la conferma di ciò che sostengono gli esperti in ambito sociologico: la musica contribuisce in modo rilevante alla sana socializzazione, argomento che ora più che mai non deve essere considerato marginale e trascurabile.
Col passare degli anni la vita tende a cambiare e spesso ti mette di fronte a delle scelte; in questo periodo ho obiettivi diversi da raggiungere, legati strettamente alla mia vita professionale e privata.
Da statuto la nostra associazione rinnova il suo consiglio direttivo allo scadere del quinto anno di attività, quindi dopo un mandato da presidente, ritengo opportuno e sento il dovere di lasciare la presidenza dell'associazione; lo faccio per il bene del gruppo in quanto la mia presenza saltuaria non garantirebbe il giusto sostegno e il giusto tempo alla vita associativa.
Il mio interesse nei confronti dell’associazione e il desiderio che si raggiungano nuovi e più prestigiosi traguardi non sono assolutamente diminuiti. Quindi, nella veste di socio e segretario, darò il mio contributo per far sì che l'attività continui negli anni.
Tra i vari progetti futuri, l'ormai consueto Concerto di Natale del 26 dicembre giunto alla sesta edizione, e il corso di perfezionamento in clarinetto (già programmato per maggio 2020 e poi rimandato causa emergenza Covid) col maestro Salvatore Passalacqua (Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai). Colgo l'occasione per ringraziare pubblicamente la mia famiglia e tutti i miei amici musicisti, perché presiedere un’associazione a volte non è affatto semplice. Ho vissuto anche periodi tristi e di sconforto, in cui quasi tutto andava di traverso, ma grazie al loro sostegno e alla mia caparbietà,
abbiamo raggiunto risultati soddisfacenti.
Con tanta stima e fiducia faccio un enorme in bocca al lupo al nuovo presidente Prof. Paolo Frisenda, al nuovo vice presidente Prof. Riccardo Penna e a tutti i soci per l'attività musicale futura.

Davide Notaro

Storie ti Eie

video consigliati