fbpx

logocontrovoci

È vero, il sindaco Paladini ha vinto le elezioni amministrative del 20 e 21 settembre scorsi.

Ma davvero ora che ha vinto gli è tutto dovuto?

È normale che già al primo consiglio il sindaco non sia riuscito ad arrivare con una squadra coesa?

Si può ancora chiamare UNITA questa lista se per la prima volta l’assise non riesce a nominare con i voti unanimi della maggioranza il presidente del consiglio?

Dove sono le belle intenzioni espresse, scritte e raccontate? Il malcontento è palesato da subito dall’interno della maggioranzada un intervento di un suo consigliere per il modo familista e settario di costruire la squadra di governo da parte di Paladini.

Era così sconveniente dare alla minoranza la vicepresidenza del consiglio come sempre si è fatto? O il sindaco ha usato anche questa figura per allentare le tensioni interne di chi non aveva ricevuto incarichi?

Paladini fa ritornare i vecchi schemi del consenso come chiave per appianare tutto, di fatto non appianando nulla.

A noi e a tutti i cittadini sarebbe piaciuto un primo consiglio diverso, più disteso e costruttivo. Il sindaco ha la responsabilità del fallimento di questo primo appuntamento, speriamo non si ripeta nell’errore per il bene della nostra amata Veglie.

Per chi volesse vedere il video del consiglio comunale di ieri, riportiamo il link nei commenti. (clicca qui per il video)

Storie ti Eie

video consigliati