fbpx

VEGLIE - IL PRIMO CITTADINO SANDRO APRILE PREANNUNCIA SU FACEBOOK, CON UNA VIGNETTA, LE SUEDIMISSIONI.

Svolta nella crisi amministrativa. A sorpresa Sandro Aprile annuncia, attraverso Facebook, le dimissioni dalla carica di primo cittadino. E per rendere più efficace il messaggio, accomagna l' annuncio con un eloquente vignetta: una persona si spoglia dei vestiti e dalla fascia tricolore allontanandosene, amareggiato, a piedi nudi e in mutande. Non è una barzelletta e nemmeno un pesce d' aprile. Il sindaco infatti, introduce la vignetta chiarendo: <<Qualche settimana di tempo per assicurare al Comune due finanziamenti regionali, strade di campagna e opere contro gli allagamenti, poi..... tutti a casa>>.
A quanto pare è dato sapere i tempi necessari per definire le due pratiche sarebbero davvero brevi. Entro la fine del prossimo mese, infatti, la Giunta dovrebbe approvare il progetto esecutivo (importo 2milioni e 800mila euri) contro il rischio idrogeologico a Nord del paese e definire il cofinanziamento a carico del Comune (di oltre 100mila euro), necessario per il progetto sulle strade di campagna (importo 600mila euro). Dopodichè le dimissioni di Aprile saranno inevitabili, sopratuttodopo la presa di posizione dei due consiglieri di maggioranza Nicola Gennachi e Salvatore Giannotta: il primo assente ingiustificato durante l' ultimo Consiglio, il secondo schierato con l' opposizione su alcuni punti all' ordine del giorno. Aprile, che da tempo non dispone dell' appoggio di altri tre consiglieri (Fabrizio Stefanizzi, Antonio Greco e Valerio Armonico), non se la sente più di andare avanti con la coalizione senza numeri certi.  In queste ore, per altro sempre su Facebook, sta circolando un'ipotesi del consigliere di opposizione Maurlio Nicolaci il quale propone il proseguimento del mandato del sindaco dimissionario <<con due-tre obiettivi necessari per il paese, magari condivisi con l' opposizione, da realizzare nell' ormai breve tempo che rimane alle nuove elezioni per il rinnovo del consiglio comunale>>. Ipotesi, al momento remota. Più possibile sembra, dopo le dimissioni di Aprile, l' arrivo del Commissario Prefettizio.

(Tratto da "La Gazzetta del Mezzogiorno" di Lunedì 31 Marzo 2014)