fbpx

Paura a Veglie per un incidente domestico che avrebbe potuto generare anche conseguenze ben più gravi. Antonio Cucurachi, 68enne del posto, è caduto malamente. Portato in ospedale dal 118. Sul posto anche i carabinieri e lo Spesal. Inizialmente non si pensava a un infortunio domestico, ma sul lavoro.

(Clicca su leggi tutto per visualizzare l' articolo)

 

VEGLIE - Paura in pieno centro a Veglie. Un uomo del posto, le cui generalità non sono ancora note, è caduto, pare accidentalmente, dal balcone della propria abitazione, in via Piave.
Pare che l'uomo stese effettuando dei piccoli lavori di tinteggiatura quando, per cause ancora da accertare, avrebbe perso l'equilibrio e sarebbe caduto. Terribile l'impatto con il suolo, in seguito al quale l'uomo ha riporato diverse ferite e traumi in varie parti del corpo. Le sue condizioni sono gravi. Sul posto ci sono i carabinieri e gli operatori del 118.


FABIANA PACELLA per Quotidianodipuglia.it


NOTIZIA IN AGGIORNAMENTO


 

VEGLIE – Paura in tarda mattinata a Veglie per un incidente domestico che avrebbe potuto generare anche conseguenze ben più gravi. A.C., 68enne del posto, è caduto malamente da una scala, mentre era intento a pitturare una parete all’interno della sua abitazione, in via Piave, al civico 29, non lontano dal centro del paese.Era quasi l’una quando sono stati chiamati i soccorritori del 118. I sanitari sono partiti di gran carriera con un’ambulanza alla volta dell’appartamento e hanno soccorso il malcapitato. Fortunatamente non era solo in casa, ma si trovava con la moglie. E’ stata proprio lei a chiedere immediatamente un intervento. La caduta è stata particolarmente brutta, nonostante l’altezza non fosse elevata (si tratta di una normale scala per piccoli impieghi domestici): l’uomo ha infatti battuto la testa all’indietro, provocandosi una profonda ferita.In ogni caso, C. non ha mai perso conoscenza, e questo è un dato positivo. Tuttavia, il personale l’ha trasportato d’urgenza presso l’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce in codice rosso, considerando sia il taglio, sia la dinamica stessa. Al momento è sottoposto a tutte le visite del caso.Sul posto sono interventi anche i carabinieri della stazione locale, insieme al personale dello Spesal. Gli ispettori dell’Asl vengono chiamati in occasione di incidenti sul lavoro, per verificare se siano state rispettate tutte le misure di sicurezza. La prima segnalazione, nei concitati momenti in cui è avvenuto il ferimento, sembrava dovesse riguardare proprio un incidente sul lavoro, e questo ha giustificato il loro arrivo, che è però stato inutile, considerato come l’uomo non fosse un operaio ingaggiato, ma il proprietario stesso di casa. Di fatto, non vi sono situazioni di rilievo penale.

 

(tratto da lecceprima.it di giovedì 26 giugno 2014)