logocontrovoci

L’amministrazione Paladini ormai, è talmente assuefatta da una triste realtà che sta perdendo la concezione del vero. Perchè vantarsi di qualcosa che non hanno fatto?

Proprio l’assessore all’ambiente in diversi contesti, “spassionatamente” si è esposto contro la differenziata reputandola un costo, ed ora ci augurano buon natale, ritenendo urlatori chi palesa la loro incompetenza. Una situazione davvero tragicomica!

Forse perchè l’instabilità all’interno dello stesso gruppo si fa sentire, oppure il motivo è che il sindaco ha ormai compreso di aver perso i consensi di una volta. Certo, una persona che non comprende cosa vuol dire autonomia energetica, come può portare avanti un programma strategico per la raccolta differenziata?

Una cosa è certa, che questa amministrazione la ricorderemo come una delle più fallimentari nella storia vegliese!

Veglie è stata giustamente obbligata dall’ARO ad introdurre la raccolta differenziata e non dall’assessore all’ambiente.

Inoltre se pagare i debiti vuol dire tagliare fondi alla disabilità e tassare i cittadini come è stato fatto in precedenza con l’aumento della TARI, l’azione non giustifica i mezzi.

Il sindaco, in campagna elettorale riferì di essere solo di passaggio, il più bel regalo che possa fare è mantenere tale promessa, tanto le altre sono state tutte disattese, come i concetti di trasparenza e condivisione.

Ricordiamo ancora quando parte della sua stessa maggioranza, ritenuta dissidente, presentò un progetto di “amministrazione condivisa” in consiglio comunale e fu bocciato a priori dalla Svolta ma sopratutto da Fabrizio Stefanizzi, forse uno dei pochi cui il sindaco tiene, facendo riemergere un regolamento degli anni 90 con criteri diversificati dalla proposta che era stata posta.

Oppure, ritornando sulla questione dei disservizi nelle scuole vegliesi, in un’amministrazione normale l’assessore ai servizi sociali avrebbe già dovuto avere il buon gusto e l’onestà intellettuale di dimettersi e, citando l’ultimo esempio, i migliaia di euro persi per la rigenerazione urbana dovuto all’incompetenza politica della “Svolta”.

I veri urlatori demagoghi che compongono la giunta si sono rivelati, basti guardare il discorso del sindaco al convegno sulla raccolta differenziata, dove afferma: “Non vi ho detto quello che volevo dirvi se no ce un allarmismo, però esiste un problema serio di inquinamento sia del terreno che dell’ambiente”. L’utilizzo delle parole è importante, sopratutto se chi le usa è un’amministratore, perciò a seguito di queste dichiarazioni il sindaco deve delle spiegazioni ai cittadini.

Ciò che ora i fatti determinano sono solo il totale fallimento dell’amministrazione vegliese e del gruppo denominato “La Svolta con Paladini”. 

Meetup “Veglie 5 Stelle”

DiretteIl GiornaleMeteo Locale

Eventi Veglie: 13 luglio 2018 ore 21

video consigliati


Social