logocontrovoci

Siamo lieti di comunicare ai cittadini  che, all’interno della commissione elettorale del Comune di Veglie, riunitasi lunedì 29 gennaio, è stata discussa e deliberata la proposta del meetup  “Veglie 5 Stelle” per aiutare e difendere le fasce deboli portando una base di trasparenza ed equità nella modalità di individuazione degli scrutatori.

Finalmente anche a Veglie gli scrutatori saranno nominati a sorte tra coloro che presenteranno domanda su apposito modulo dichiarando di essere disoccupati. Il modulo, qui allegato, dovrà essere consegnato presso l'ufficio protocollo del comune di Veglie entro le ore 12,00 di lunedì 5 febbraio 2018. Potrà essere anche spedito tramite posta certificato solo se si dispone della firma elettronica. Clicca qui per leggere l'avviso pubblico.

E' di oggi la notizia che la commissione elettorale di Veglie presieduta dal Sindaco dott. Claudio Paladini, ha deciso di nominare gli scrutatori tra i vegliesi che dimostreranno di essere disoccupati o studenti. E' stato anche puntualizzato il principio del ricambio degli scrutatori. Nei prossimi giorni sarà pubblicato un avviso con il quale si spiegheranno le modalità per presentare la richiesta.

Ha settant’anni, ma se li porta bene!

Il 2 giugno del 1946 fu eletta l’Assemblea Costituente: uomini e, per la prima volta, anche 21 donne furono chiamati dal popolo per la stesura della Carta d’identità degli italiani.

All’interno dell’Assemblea, per redigere il testo costituzionale, venne istituita la Commissione dei 75 suddivisa in tre gruppi di lavoro:

- diritti e doveri dei cittadini;

Sono trascorsi oltre 2 anni dall’interpellanza presentata dal gruppo VeglieDomani in Consiglio Comunale, con la quale invitavamo la Maggioranza Paladini a procedere con l’adozione di un regolamento che disciplinasse in maniera chiara ed equilibrata le modalità di conferimento diretto degli incarichi professionali, che ci troviamo, purtroppo, di nuovo a constatare e chiedere per quale motivo, relativamente ai lavori per la messa in sicurezza degli affreschi presenti all’interno della Cripta della Madonna della Favana e per le opere di manutenzione ordinaria e straordinaria dell’immobile ex conventuale dei Frati Francescani, si sia proceduto ad affidare semplicemente tramite un incarico diretto (quasi fosse una semplice

RIPRENDIAMOCI IL PAESE

VEGLIE NON MERITA QUESTO

L’utilizzo delle parole è importante, in tutti gli ambiti, soprattutto quando si deve far passare delle informazioni rilevanti. In generale, un’amministrazione che si rispetti deve saper comunicare con i cittadini, oltre a questo ha la responsabilità di far passare informazioni VERE.

 

 TAP: IL SINDACO SVOLTA?

Mercoledì 6 novembre si è svolta l’assemblea dei sindaci i quali hanno discusso sui gasdotti TAP e SNAM. In questa seduta si sono dette molte falsità, “arrendendosi all’evidenza” che TAP si deve fare, perché lo dice il governo, volendo iniziare a chiedere un piccolo supporto da parte dello stesso.

Anche al comune di Veglie arriva la proposta del “Vuoto a Rendere”: il meetup locale infatti ha richiesto che la sperimentazione di questo sistema, che in Italia durerà dal 7 febbraio 2018 al 6 febbraio 2019, venga presa in considerazione dal sindaco e dalla sua giunta.

Il “Vuoto a Rendere” è un importante assist per le amministrazioni che vogliono collaborare con i propri cittadini nella difesa dell’ambiente. La proposta, in partenza a prima firma Vignaroli (M5S), è poi stata inserita come emendamento nel Collegato ambientale. Ma di cosa si tratta, nello specifico?

“Il sistema prevede in via sperimentale per la durata di un anno e su base

I rifiuti per il Movimento 5 Stelle sono da considerare una grande risorsa: negli anni ci siamo contraddistinti per l'interesse riservato all'argomento, per le innumerevoli proposte di legge sulla bonifica dei territori, sul recupero dei materiali, sulla riduzione degli imballaggi. La prima vittoria è stata sancita dall'approvazione della nostra legge sugli ecoreati, che mette in pratica il principio di “chi inquina paga”, per arrivare all'attuazione della legge sul "Vuoto a rendere", finalmente ottenuta pochi giorni fa.

Per noi però, è fondamentale soprattutto che le nuove generazioni siano coscienti e attente all’ambiente, ma anche desiderose di impegnarsi in prima persona nella realizzazione di una società che conduca uno stile di vita più ecosostenibile.

Altri articoli...

video consigliati


Social


Notice: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.controvoci.it/home/new/modules/mod_custom_facebook_display/tmpl/default.php on line 8