logocontrovoci

#veglieventiestate2016

Un calendario ricco di appuntamenti in questa calda estate vegliese.

Per leggere o stampare la locandina cliccate sull'immagine a fianco.

 INGRESSO GRATUITO: I COLORI DELLA VERITA' - 14 LUGLIO 2016  EX CONVENTO  DEI FRANCESCANI DI VEGLIE (LE)

 Dopo una brillante carriera internazionale seguita da alcuni anni di inattività, Elisa  riprenderà a suonare in pubblico in occasione del 14 di luglio 2016 durante l'evento:  I colori della verità. Eseguirà “J.S.Bach - Suite in la minore nr.2 per liuto”. Attesissimo  il suo ritorno dai suoi concittadini e da tutti gli esperti del settore.

 Elisa nasce il 25 ottobre 1981 a Veglie (Le). Intraprende gli studi musicali all'età di  otto anni, riscontrando immediatamente

14 LUGLIO 2016 ORE 21,00

ex Convento dei Francescani - Veglie (Le) - Ingresso gratuito

PALMINA, AMARA TERRA MIA

Scritto e diretto da Giovani Gentile. Con Barbara Grilli

Sessanta minuti forti, recitati ad un ritmo intensissimo, da cui lo spettatore risulta rapito, catapultato in un’altra epoca, immobile sulle sedie.

Raccontare la verità, gridarla, senza fraintendimenti. Questo è lo scopo che Giovanni Gentile e Barbara Grilli, rispettivamente autore/regista e attrice, si prefiggono in questo spettacolo.

 

Per il decimo anniversario dalla nascita della rassegna vegliese dedicata alla musica jazz, dalle origini alle contaminazioni, si  esibiranno nel Chiostro dell’ex Convento dei Francescani  Andrea Sabatino, Vince Abbracciante, Fulvio Palese Special Quartet e Carolina Bubbico Trio con il suo “Una donna in tour”

 15-16-17 luglio 2016 – ore 21.30

Chiostro dell’ex Convento dei Francescani – Veglie (Le)

A 10 anni dalla prima edizione, dal 15 al 17 luglio nel chiostro dell’ex Convento dei Francescani ritorna “Jazz in Veglie”, rassegna di musica jazz dalle origini alle contaminazioni, organizzata dalla Pro Loco di Veglie e Veglie News in collaborazione con il Laboratorio urbano CulturAmbiente Lab e con il patrocinio dell’Amministrazione comunale. L’iniziativa rientra nel calendario Veglie Eventi Estate 2016 curato dall’Assessorato alla Cultura del Comune e nasce dalla volontà di far conoscere un genere musicale considerato spesso ostico ma che in realtà è accessibile a tutti, segnato da una lunga storia di contaminazioni e

14 Luglio 2016 - ore 21,00 

Ex Convento dei Francescani  di Veglie (Le)

INGRESSO GRATUITO

Quanti colori può avere la verità e, soprattutto, cos’è la verità?

Una serata dedicata a coloro che “non hanno voce” e che il 14 di luglio, invece, ne avranno tanta per rivelare a tutti, finalmente, ciò che ancora si ignora. Con quattro ospiti d'eccezione:

Torna a suonare in pubblico dopo anni di assenza proprio nel suo paese: Veglie. Lo fa per tutti gli spettatori che la sera del 14 luglio avranno l’onore di essere presenti e di applaudire il suo atteso ritorno.

Martedì 31 maggio – ore 20,00 - CulturAmbiente Lab – via Salice (presso ex struttura fieristica) a Veglie (Le)

Si chiude a Veglie il RainbowMay organizzato da Lea – Liberamente e Apertamente con una serata dedicata al rispetto dell’universalità dell’amore e degli amanti, la ricchezza delle diversità umane e la rivendicazione dei diritti delle persone LGBTQI*. In programma cortometraggi, videomusicali, brevi documentari, pillole letterarie, musica e un dibattito finale nel Laboratorio Urbano CulturAmbiente Lab. Saranno presenti i registi pugliesi Sabina Andrisano e Toni Pichierri.

 

Le donne sono state nei secoli abusate, schiavizzate, menomate, ridotte a oggetto, merce, scarto. Oggi le cose non sono cambiate, e Giuliana Sgrena lo racconta a partire dalla propria esperienza personale, dall'infanzia passata fra i soprusi delle suore e le pastoie soffocanti di una mentalità bigotta, all'esperienza drammatica della prigionia fra uomini che considerano impure le sue mestruazioni, segno vergognoso di una colpa atavica. Alla sua voce si aggiunge il coro di altre donne, picchiate, seviziate, uccise...

L’Istituto Comprensivo Polo 2 di Veglie, da sempre  attento alle tematiche dell’inclusione di ogni alunno, continua a portare avanti iniziative volte a sensibilizzare l’opinione pubblica su un tema di grande attualità.

Pertanto, per il giorno 17 maggio alle ore 17,00 organizza presso i locali della Scuola Primaria “G. Marconi”  un Incontro-Formativo sul tema dell’Autismo dal titolo “Percorsi d’inclusione e qualità della vita”.

All’incontro interverranno due docenti dell’Università del Salento, Pinnelli Stefania Prof.ssa di  Didattica e Pedagogia Speciale, Lecciso Flavia Prof.ssa di Psicologia dello Sviluppo e dell’Educazione e la Presidente dell’Angsa  (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici) di Lecce, dott.ssa Zecca Luciana. Modererà l’incontro il Dirigente dell’Istituto Comprensivo Polo 2 di Veglie,  dott.ssa Spagna Mariateresa.

L’obiettivo dell’incontro è quello di far luce sul profilo psicologico dell’alunno autistico,  far conoscere elementi di didattica speciale e cercare di offrire spunti per interventi  pratici a tutti coloro che quotidianamente si relazionano con

Al Laboratorio Urbano di Veglie CulturAmbiente Lab, una serata danzante gratuita per chi non sa ballare ma vuole scoprire il proprio ritmo e liberare le emozioni, condotta da Angela Calabretto

Martedì 17 maggio dalle ore 20 alle 22.30 emozioni in libertà nel Laboratorio Urbano di Veglie (Le) CulturAmbiente Lab (presso ex struttura fieristica) con una serata gratuita di Biodanza, condotta da Angela Calabretto. Sarà un’occasione per sperimentare i benefici di quella che viene definita “la danza della vita”, una disciplina in cui non è necessario saper ballare ma solo voler entrare in contatto con le proprie emozioni, il proprio ritmo e corpo. In apertura sarà proiettato il video di presentazione con la testimonianza diretta di Rolando Toro Araneda, creatore della biodanza. Si consiglia abbigliamento comodo e calze antiscivolo. A fine serata, tarallucci e vino per tutti. Per chi fosse interessato, inoltre, è possibile iscriversi al corso completo di Biodanza che sarà attivato a partire da aprile.
La Biodanza viene definita un sistema di integrazione affettiva, di rinnovamento organico e di riapprendimento delle funzioni originarie della vita. Si tratta di una disciplina che vuole fare esperienza del corpo e delle emozioni per ritrovare

Un forte  incontro simbolico.

Si svolgerà Domenica 15 maggio la cerimonia di intitolazione dell'Istituto comprensivo Polo I di Veglie a Peppino Impastato. Giornalista, attivista e poeta, dedica la sua vita alla lotta contro la mafia dalla quale viene assassinato  nella notte tra l'8 e il 9 maggio del 1978.
Nella sua attività politico-culturale viene ricordato anche per aver fondato “Radio Aut”  nella quale conduceva la trasmissione “Onda Pazza”, trasmissione satirica in cui denunciava e beffeggiava mafiosi e politici.
Il suo tragico destino è legato ad un'altra tragedia avvenuta anch'essa il 9 maggio dello stesso anno: il ritrovamento del corpo senza vita del presidente della DC Aldo Moro in via Caetani a Roma.
Con l'intitolazione dell'Istituto Comprensivo  Polo I a Peppino Impastato, istituto del quale fa parte la Scuola Elementare intitolata ad Aldo Moro, i due nomi si incontrano nuovamente come nella tragedia di trentotto anni fa.  E prepotentemente acquisiscono il significato simbolico di condanna e lotta alle mafie e al terrorismo di ogni tempo.

 

Un convegno, workshop e attività di gaming per lavorare in maniera alternativa sul tema del disagio giovanile realizzati dall’associazione CulturAmbiente onlus in collaborazione con il CSV Salento – Bando per la Promozione e la Formazione del Volontariato 2016. Per l’occasione sarà avviata la prima "Mappa della creatività dei talenti invisibili di Veglie", un progetto a cura del laboratorio urbano CulturAmbiente Lab e realizzato grazie agli attori di Improvvisart

 4/5 maggio – Veglie (Le)

Al via il primo “Festival dell’invisibile. Riflessioni e giochi per uscire allo scoperto”, iniziativa realizzata dall’associazione CulturAmbiente onlus in collaborazione con il CSV Salento – Bando per la Promozione e la Formazione del Volontariato 2016 che si terrà a Veglie (Le) nei giorni 4 e 5 maggio. Due giorni di convegni, workshop e attività di gaming per lavorare in maniera alternativa sul tema del disagio giovanile, con un focus sull'incapacità da parte di una comunità di cogliere gli aspetti invisibili della fragilità adolescenziale. L’iniziativa è realizzata in partnership con le associazioni Attentamente, A.S.T.S.M. Associazione Salentina per la tutela della Salute Mentale, Poiesis, EMS - Ente Modelli Sostenibili, il Laboratorio Urbano CulturAmbiente Lab e l'Amministrazione Comunale. Tra le novità, la creazione della prima "Mappa della creatività dei talenti invisibili di

 

L’Associazione di volontariato “GLI AMICI DI LUKA”, organizza la 

6^ edizione della BICICLETTATA…pedala con noi

con l'obiettivo di sensibilizzare al tema della Sicurezza Stradale

Lunedì 25 aprile 2016

con partenza alle ore 9,30 dal Quartiere Fieristico in via Salice

Giovedì 07 Aprile, presso la sede del CulturAmbiente Lab si è tenuta la riunione operativa per definire l’obiettivo e il metodo necessari per i gravi contenuti emersi nel Convegno del 9 marzo sul tema “Report Ambiente e Salute in Provincia di Lecce e, in particolare, nella zona dell’Arneo e del Comune di Veglie”.

All’incontro, oltre al dott. Maurizio Portaluri e al dott. Nicola Gennachi,

erano presenti i rappresentanti dell’Azione Cattolica Veglie, Gruppo Scout Agesci, Bottega Civica, CulturAmbiente Lab e Comitato Ambiente Sano.

MARIA PIA ROMANO legge: "L'insostenibile leggerezza dell'essere" di M. Kundera
E NOI VI LEGGIAMO IL SUO: "Dimmi a che serve restare"

Primo appuntamento con L'AperitivoLetterario del Presidio del LIbro di Veglie. Si inizia mercoledì 13 aprile, alle 19:30, presso CulturAmbiente Lab - Laboratorio Urbano, in compagnia della scrittrice Maria Pia Romano.

Non mancheranno gli elementi che rendono questo evento ormai particolare: i libri, del buon cibo, del buon vino e un po' di musica.
Per l'occasione Maria Pia Romano ci leggerà "L'insostenibile leggerezza dell'essere" di Milan Kundera e noi vi daremo un assaggio invece del suo ultimo romanzo "Dimmi a che serve restare" edito da Il Grillo. (Clicca su "Leggi tutto" per il programma completo)

Alle ore 19.00 di venerdì 8 aprile è stato inaugurato a Veglie il nuovo Centro di educazione ambientale e culturale Terra D’Arneo, alla presenza del sindaco di Veglie Claudio Paladini, delle autorità cittadine, del presidente del Gal Terre D’Arneo Cosimo Durante e del capo di Gabinetto della regione Puglia Claudio Stefanizzi.

La mostra è allestita presso la Biblioteca Comunale di Veglie e nasce dalla

- leggi il programma -

Domenica 3 aprile 2016 grandi novità nel programma della "Festa della Madonna dei Greci". La pasquetta vegliese sarà infatti piena di attività ludico-ricreative-educative con un'attenzione particolare all'ambiente e al riciclo dei rifiuti.

La festa avrà inizio la mattina con l'Associazione musicale "Cadenza" che girerà tra le vie del paese allietandoci con musica tradizionale salentina e folk popolare.

Tra le varie funzioni religiose in programma nella giornata, immancabili le attività storiche: caccia al tesoro, che quest'anno si riproporrà in modalità eco-educativa; estemporanea di pittura, artisti di Veglie e pasesi limitrofi si "sfideranno" ritraendo i lughi della pasquetta vegliese ripercorrendo la storia, cultura e la tradizione di questa festa.

Nel pomeriggio si svolgeranno i giochi quali: palla a fungeddhra, gara nei sacchi, tiro alla fune e la gara dell'acquilone artigianale. Nel frattempo ci si potrà incontrare e scambiare le figurine da collezione.

Al termine della serata: premiazioni con attestati di partecipazione, fuochi pirotecnici e concerto delle giovani band vegliesi.

Conversazioni aperte con lo psicoanalista Sergio Martella sul vivere in una città di periferia e sull’identità, la socialità e i vissuti familiari nella vita quotidiana dei ragazzi. L’evento è rivolto a giovani e adolescenti under 25

 Venerdì 18 marzo alle ore 19 negli spazi del Laboratorio Urbano di Veglie CulturAmbiente Lab in via Salice, presso l’ex struttura fieristica, conversazioni aperte con lo psicoanalista Sergio Martella per “La rabbia, il rifiuto e l’amore”. L’iniziativa è rivolta principalmente a giovani ed adolescenti per riflettere insieme di ecologia umana e di cosa significhi vivere in una città di periferia come Veglie. Il metodo scelto è quello interattivo, attraverso il supporto di film, fiabe e immagini. Un modo nuovo per affrontare tematiche calde come quelle dell’identità, la socialità e i vissuti familiari nella vita quotidiana dei ragazzi, per prevenire insieme forme di disagio come l’invisibilità e la mistificazione. In particolare si parlerà dei fattori di rischio – come gli eventi stressanti, gli atteggiamenti autolesivi e i conflitti familiari – nelle comunità chiuse e centripete, dove i giovani non hanno reali possibilità di esprimersi per realizzare la propria individualità e per vivere correttamente i propri bisogni di socializzazione. A fine

"Non era il mio problema ad isolarmi dagli altri. Non erano gli altri a isolarmi per via del mio problema. Ad un certo punto della mia vita ho capito che ero io ad isolarmi, perché non accettavo la mia sordità. Quando ho iniziato ad accettarmi così come ero, mi sono finalmente sentita libera".

 Questo, in sintesi, l'insegnamento più importante che questa sera, presso la Biblioteca Comunale Di Veglie, ha lasciato a tutti i presenti Alessandra Merico, giovane donna di Casarano, autrice del libro "Annuisci e vai avanti".

Interessante incontro organizzato dal Presidio del Libro di

COMUNICATO STAMPA

Si è svolto ieri sera nella sala conferenze-sede del Comune di Veglie il convegno sul tema: “Report Ambiente e Salute in provincia di Lecce, in particolare, nella zona dell’Arneo e del Comune di Veglie”.

Organizzato dal Comitato Ambiente Sano, hanno aderito al Convegno le Associazioni presenti sul territorio: LILT, CIA, CGIL, UIL, Bottega Civica, Italia Nostra, CulturAmbienteLab, Controvoci, Veglie News, Proloco Veglie, AGESCI, Azione Cattolica Veglie, Legambiente, I Presìdi del Libro, Ass. Enrica Rizzo, Ass. Ciclistica Luigi Murra, Ass. Salento in Corsa.  La partecipazione è stata molto

Venerdì 26 febbraio 2016 si è tenuto nell’aula “San Giovanni Paolo II” presso la Chiesa “Immacolata di Lourdes”, l’incontro/dibattito “IL DISAGIO GIOVANILE NEL TEMPO DEI SOCIAL. Quando gliamicidi facebook non ti salvano la vita” alla presenza di don Fernando Paladini (parroco), della dott.ssa Stefania Greco (psicoterapeuta), del M° Matteo De Luca (Comandante della stazione dei Carabinieri di Veglie) e di

Altri articoli...

video consigliati


Social


Notice: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.controvoci.it/home/new/modules/mod_custom_facebook_display/tmpl/default.php on line 8