logocontrovoci

Il programma elettorale del centrodestra prevede, tra l’altro, di introdurre una sola aliquota fiscale che oltre ad essere incostituzionale produce danni incalcolabili alla nazione. Quando è nata la riforma fiscale nel 1974 erano state introdotte molte aliquote fiscali in conformità di quanto dispone la carta costituzionale.

Regole ed orari “differenti” da rispettare, contenitori “differenti” per colore da riempire, “differenti” materiali da separare, “differenti” giorni della settimana da ricordare; Tra pochi giorni ormai inizia la RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI. Opportunità? Vantaggi? Conviene? Il tempo è galantuomo e darà la risposta giusta a tutti gli interrogativi. Di certo è una sfida per tutta la cittadinanza, un’occasione per dimostrare senso civico, un’occasione per avere anche un paese un po’ più bello senza bidoni brutti, puzzolenti e traboccanti di rifiuti di ogni genere sparsi per le vie. Molti, a ragione, temono che il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti in campagna aumenti, in realtà è dimostrabile già da subito che tale fenomeno ha raggiunto livelli preoccupanti (come dimostrano le foto in fondo all'articolo). Può bastare la sola...

 

RENZI NON AMMETTERA’ MAI DI AVER SBAGLIATO

 

Le leggi porcate fatte approvare durante il governo Renzi come la riforma sul lavoro o quella sulla scuola hanno provocato la scissione del suo partito. Renzi non ammetterà mai di aver sbagliato e pensa, illudendosi, di riunificare al suo partito gli scissionisti solo per motivi elettorali dopo aver fatto approvare un’altra legge porcata, quella sulla legge elettorale, con gli amici di Berlusconi, storico avversario del PD  : un capolavoro politico elevato alla meno uno!

Mi piacerebbe sapere come mai Veglie è l'unico paese in cui il servizio di refezione scolastica non è stato ancora avviato...siamo al 14 ottobre e giusto ieri la dirigente del polo 1, mestamente diceva di augurarsi che cominci presto. Capisco che non è colpa sua, quindi chiedo a chiunque sia più "coinvolto": perché, pur sapendo che la scuola comincia a metà settembre, le buste del bando sono state aperte il 25/9? E ancora, proprio perché sono state aperte così tardi, perché non è stato previsto un "piano B" per evitare la stessa situazione di disagio che già si è presentata nel 2014/15?.

In queste ore, in Parlamento, si sta mettendo l’ennesima fiducia su quello che sarà il METODO DI SPARTIRSI I  NOSTRI VOTI ALLE PROSSIME ELEZIONI.

Questi signori, hanno avuto ben tre anni per scrivere una legge elettorale, e ovviamente si sono ridotti a votare le modifiche a soli sei mesi prima del voto.

Ricordo a tutti in merito a ciò che la legge dice che “per assicurarsi che non si sfavorisca in nessun modo nessun partito, leggi di questa portata, non possono essere toccate AD UN ANNO PRIMA DELLE ELEZIONI. “

Inoltre , la legge dice che per questi decreti così importanti per la vita e il potere del popolo alle urne , NON E’  POSSIBILE METTERE LA FIDUCIA A PACCHETTO CHIUSO .

SONO LEGGI COSI’ IMPORTANTI CHE SI DEVONO NECESSARIAMENTE

Il comunicato stampa per l’interessato - a poche ore dalla definizione in primo grado del processo a carico di LANDOLFO Giuseppe -, gli articoli del medesimo tenore sui quotidiani locali – generatisi con rapidità e copiosità imbarazzanti -, ed, infine, i commenti inappropriati e malevoli, a me ESPLICITAMENTE indirizzati da sprovveduti e improvvisati rivendicatori di giustizia sui social network - che IGNORANO i contorni di quella vicenda giudiziaria – impongono il mio intervento.

Perché la coperta della verità, in questo caso, non deve lasciare scoperti i piedi.

Il procedimento penale, che ha visto la mia famiglia VITTIMA di un tentativo di estorsione, si origina nel 2015, a seguito della nostra CORAGGIOSA denuncia degli autori

ERA STATO ACCUSATO DI FAVOREGGIAMENTO. ASSOLTO CON FORMULA PIENA IL CONSIGLIERE COMUNALE DOTT. GIUSEPPE LANDOLFO.

Con sentenza del Tribunale di Lecce del 26.09.2017  il Dott. Giuseppe Landolfo, difeso dal noto penalista Avv. Paolo Spalluto del Foro di Lecce,  è stato assolto con formula piena dal reato di favoreggiamento le cui accuse, come si ricorderà, erano state mosse da un cittadino vegliese, il consigliere comunale Cosimo Vetrano. Quest'ultimo, in particolare, sosteneva che il Landolfo avesse partecipato alla mediazione estorsiva di alcuni presunti estorsori del luogo.

La vicenda, che ha visto il Landolfo al centro di un ciclone mediatico, è stata

Dalle crisi politiche mal gestite si esce da destra

La garbata risposta di Pompilio Greco (leggi qui) ad una mia lettera aperta ai tanti amici che militano e sostengono i 5stelle è la dimostrazione che si può discutere di politica motivando le proprie scelte, senza la presunzione di possedere la verità, e rispettando, nel confronto della diversità, le idee degli altri. Questa premessa, benché possa apparire formale e di convenienza, è in realtà sostanziale e di civile apprezzamento verso un interlocutore che ha scelto la cortesia, le buone maniere per articolare un ragionamento

SECONDA LETTERA DI RISPOSTA A QUELLA SCRITTA DA GIOVANNI CAPUTO E PUBBLICATA SULL'ULTIMO NUMERO DI CONTROVOCI IN DISTRIBUZIONE (lettera che potete leggere di seguito)

SIGNOR Giovanni Caputo, PD di Veglie, la sua è stata una manifestazione di pensiero fatta non so se per sfogo o per atto di difesa nei confronti di un movimento di liberi e associati cittadini che hanno ribadito il loro “BASTA!”.

"I care"

Aveva 44 anni Don Lorenzo Milani, il 26 giugno 1967, quando morì. Da allora la figura di questo prete, divenuto senza volerlo bandiera simbolica della rivolta studentesca del 1968, ha continuato ad essere presente nella discussione all’interno della Chiesa, della scuola e in tutti i luoghi in cui è stato necessario scegliere da che parte stare.

Il Priore di Barbiana scelse di stare dalla parte della Costituzione, perché la considerava lo strumento fondamentale per

Altri articoli...

DiretteIl GiornaleMeteo Locale

La Vigna di GPL

Image

video consigliati


Social