fbpx

logocontrovoci

LA RIFORMA GIANNINI E’ INCOSTITUZIONALE

Il testo della riforma sulla scuola approvato alla Camera dei deputati ed ideata dal ministro della Pubblica Istruzione Giannini nonché  dal presidente del Consiglio Matteo Renzi è incostituzionale nella parte in cui conferisce al Dirigente Scolastico il potere di assumere il personale con criteri soggettivi e non con criteri oggettivi.

Il termine antipolitica è stato inventato dalla casta dei politici per continuare a godere dei privilegi di cui nessun parlamentare europeo gode.
Qualsiasi critica fatta a coloro che possiedono il potere è legittima: non esiste l’antipolitica, tutto è politica.

La Cisl, guidata da Anna Maria FURLAN, ha deciso tardivamente di proclamare lo sciopero del pubblico impiego per il giorno 1° dicembre 2014 per il rinnovo del contratto di lavoro ormai scaduto e bloccato da molti anni.

Il miracolo economico italiano degli anni settanta è avvenuto soprattutto dopo l’approvazione dello statuto dei lavoratori con la legge 300 del 1970.
I lavoratori italiani, avendo la sicurezza del posto di lavoro, si sono indebitati acquistando beni mobili e immobili creando nel contempo nuovi posti di lavoro perché con il debito si sfrutta la ricchezza che si produce nel futuro.

Un'ora fa,alle 10,15, mi sono recato al Comune di Veglie perchè dovevo depositare un atto presso l'Ufficio Protocollo.E' risaputo che,da un po' di tempo,sulla porta esterna di quell'ufficio è stato affisso un avviso in cui è scritto che la maniglia è rotta e che si accede dall'interno. E fin qui potrebbe anche andare,se non vi fosse la sorpresa che le altre porte d'accesso sono chiuse dall'interno.

Estate, stagione di scuole chiuse, vacanze. Per i ragazzi tanto tempo libero da riempire. Fino a qualche decennio fa i più volenterosi si cimentavano nell’apprendistato di qualche mestiere. Oggi si organizzano i campi estivi, dove si svolgono attività sportive, ricreative, formative. Ci sono anche i campi di volontariato, in cui i ragazzi prestano servizio in favore della collettività, anziani, ecc. Estate stagione di incendi.

Il comportamento deviante o il crimine non è determinato soltanto dalla motivazione personale del soggetto, ma in parte anche dall’ambiente in cui viene messo in atto.

 

LETTERA DI ANTONIO GRECO IN RICORDO DI GIUSEPPE CUTRINO 

Lunedì sera, alle 20,30, il Consiglio Comunale era convocato, dopo la recente scomparsa di un consigliere comunale, per sostituirlo. Pochissimi cittadini in aula e un clima freddo e formale. 19 i consiglieri presenti, un solo intervento.

Giuseppe Cutrino non ha bisogno più né di fiori né di parole. Nemmeno delle mie. Ma la dignità del Consiglio, la più importante istituzione democratica di un paese, per cui e in cui ha lavorato per anni, richiedeva, a mio avviso, che questo triste passaggio non restasse senza il racconto e il ricordo di un suo generoso componente.

Oggi, anch'io mi unisco al coro di voci che vogliono ricordare Ilio Palmariggi, in quanto, tra le altre cose, è stato fino ad ora Direttore del giornale vegliese "Controvoci", del quale ho fatto parte, in qualità di redattrice, per molti anni. Controvoci è esistito grazie anche ad Ilio, che senza chiedere nulla in cambio, ha dato la sua disponibilità, in qualità di giornalista, a ricoprire il ruolo di Direttore della testata. La totale fiducia, che negli anni ha rinnovato al giornale, ha permesso a noi redattori una massima libertà di espressione. Il sostegno e l’apprezzamento, che ci ha più volte manifestato, sono stati per noi motivi di orgoglio e di stimolo a crescere. Ilio Palmariggi è stato un uomo di grandi qualità professionali e umane, dal quale tutti abbiamo avuto da imparare. Il suo sorriso gentile, la sua educazione, il suo equilibrio, la sua disponibilità, il suo impegno, i suoi insegnamenti rimarranno per sempre nel mio cuore, come credo in quello degli altri redattori.


Grazie, Direttore!

Il termine Cultura nella nostra lingua ha più significati.
Tra tutti, significa sempre pensare e sentire in grande , rendersi conto che l'amore per il paesaggio che si vede dalla propria finestra è vivo solo se si apre al confronto col mondo , se si inserisce spontaneamente in una realtà più grande.

video consigliati