Un caso in municipio – Si dimette Roberto Carlà

0
0

Fulmine a ciel sereno a palazzo. Si è dimesso il consigliere di maggioranza Roberto Carlà, leader dell’Udc locale ed ex vicesindaco dell’attuale coalizione civica (uscì dalla giunta lo scorso ottobre per agevolare il rimpasto nell’esecutivo deciso dal sindaco Sandro Aprile)…

(CLICCA SU LEGGI TUTTO)

VEGLIE – Fulmine a ciel sereno a palazzo. Si è dimesso il consigliere di maggioranza Roberto Carlà, leader dell’Udc locale ed ex vicesindaco dell’attuale coalizione civica (uscì dalla giunta lo scorso ottobre per agevolare il rimpasto nell’esecutivo deciso dal sindaco Sandro Aprile).
L’esponente politico, che ha depositato formale comunicazione al protocollo del Comune ieri mattina, ha deciso di lasciare l’Assemblea cittadina per i suoi “attuali impegni lavorativi e professionali” che gli “impediscono di continuare a svolgere il ruolo di consigliere comunale in modo proficuo, efficace e propositivo”.
Anche se il gesto non ha valenza politica di presa di distanza dall’Amministrazione, non è escluso che questa inaspettata uscita di scena possa determinare ripercussioni sulla stabilità della maggioranza, ormai numericamente risicata (dopo l’abbandono di Antonio Greco, Fabrizio Stefanizzi e Valerio Armonico, si regge con l’appoggio di 11 consiglieri, compreso il sindaco, su 21).
Bisognerà verificare, pertanto, come saranno accolte queste dimissioni improvvise dal gruppo di consiglieri di maggioranza che finora si è riconosciuto sulle posizioni di Carlà (Pompilio Rollo, Salvatore Vetrano, Carlo Calcagnile e Giovanni Carlà) e la posizione che assumerà il subentrante avvocato Francesco Milanese, primo dei non eletti della lista “Veglie Futura”.
La surroga del dimissionario avverrà mercoledì prossimo, alle 19, durante la seduta consiliare già convocata per l’esame dello schema di convenzione Ato, il regolamento per la celebrazione dei matrimoni civili e la proroga del termine per l’allaccio alla fognatura.
 

Rosario Faggiano

Tratto da “la Gazzetta del Mezzogiorno” di Sabato 3 Agosto 2013

VEGLIE – Fulmine a ciel sereno a palazzo. Si è dimesso il consigliere di maggioranza Roberto Carlà, leader dell’Udc locale ed ex vicesindaco dell’attuale coalizione civica (uscì dalla giunta lo scorso ottobre per agevolare il rimpasto nell’esecutivo deciso dal sindaco Sandro Aprile).

L’esponente politico, che ha depositato formale comunicazione al protocollo del Comune ieri mattina, ha deciso di lasciare l’Assemblea cittadina per i suoi “attuali impegni lavorativi e professionali” che gli “impediscono di continuare a svolgere il ruolo di consigliere comunale in modo proficuo, efficace e propositivo”.

Anche se il gesto non ha valenza politica di presa di distanza dall’Amministrazione, non è escluso che questa inaspettata uscita di scena possa determinare ripercussioni sulla stabilità della maggioranza, ormai numericamente risicata (dopo l’abbandono di Antonio Greco, Fabrizio Stefanizzi e Valerio Armonico, si regge con l’appoggio di 11 consiglieri, compreso il sindaco, su 21).

Bisognerà verificare, pertanto, come saranno accolte queste dimissioni improvvise dal gruppo di consiglieri di maggioranza che finora si è riconosciuto sulle posizioni di Carlà (Pompilio Rollo, Salvatore Vetrano, Carlo Calcagnile e Giovanni Carlà) e la posizione che assumerà il subentrante avvocato Francesco Milanese, primo dei non eletti della lista “Veglie Futura”.

La surroga del dimissionario avverrà mercoledì prossimo, alle 19, durante la seduta consiliare già convocata per l’esame dello schema di convenzione Ato, il regolamento per la celebrazione dei matrimoni civili e la proroga del termine per l’allaccio alla fognatura.

 

Rosario FAGGIANO

– See more at: http://www.veglienews.it/magazine/altro/giornali/2013/dimissioni_carla.htm#sthash.JcBc9nGf.dpuf

VEGLIE – Fulmine a ciel sereno a palazzo. Si è dimesso il consigliere di maggioranza Roberto Carlà, leader dell’Udc locale ed ex vicesindaco dell’attuale coalizione civica (uscì dalla giunta lo scorso ottobre per agevolare il rimpasto nell’esecutivo deciso dal sindaco Sandro Aprile).

L’esponente politico, che ha depositato formale comunicazione al protocollo del Comune ieri mattina, ha deciso di lasciare l’Assemblea cittadina per i suoi “attuali impegni lavorativi e professionali” che gli “impediscono di continuare a svolgere il ruolo di consigliere comunale in modo proficuo, efficace e propositivo”.

Anche se il gesto non ha valenza politica di presa di distanza dall’Amministrazione, non è escluso che questa inaspettata uscita di scena possa determinare ripercussioni sulla stabilità della maggioranza, ormai numericamente risicata (dopo l’abbandono di Antonio Greco, Fabrizio Stefanizzi e Valerio Armonico, si regge con l’appoggio di 11 consiglieri, compreso il sindaco, su 21).

Bisognerà verificare, pertanto, come saranno accolte queste dimissioni improvvise dal gruppo di consiglieri di maggioranza che finora si è riconosciuto sulle posizioni di Carlà (Pompilio Rollo, Salvatore Vetrano, Carlo Calcagnile e Giovanni Carlà) e la posizione che assumerà il subentrante avvocato Francesco Milanese, primo dei non eletti della lista “Veglie Futura”.

La surroga del dimissionario avverrà mercoledì prossimo, alle 19, durante la seduta consiliare già convocata per l’esame dello schema di convenzione Ato, il regolamento per la celebrazione dei matrimoni civili e la proroga del termine per l’allaccio alla fognatura.

 

Rosario FAGGIANO

– See more at: http://www.veglienews.it/magazine/altro/giornali/2013/dimissioni_carla.htm#sthash.JcBc9nGf.dpuf

VEGLIE – Fulmine a ciel sereno a palazzo. Si è dimesso il consigliere di maggioranza Roberto Carlà, leader dell’Udc locale ed ex vicesindaco dell’attuale coalizione civica (uscì dalla giunta lo scorso ottobre per agevolare il rimpasto nell’esecutivo deciso dal sindaco Sandro Aprile).

L’esponente politico, che ha depositato formale comunicazione al protocollo del Comune ieri mattina, ha deciso di lasciare l’Assemblea cittadina per i suoi “attuali impegni lavorativi e professionali” che gli “impediscono di continuare a svolgere il ruolo di consigliere comunale in modo proficuo, efficace e propositivo”.

Anche se il gesto non ha valenza politica di presa di distanza dall’Amministrazione, non è escluso che questa inaspettata uscita di scena possa determinare ripercussioni sulla stabilità della maggioranza, ormai numericamente risicata (dopo l’abbandono di Antonio Greco, Fabrizio Stefanizzi e Valerio Armonico, si regge con l’appoggio di 11 consiglieri, compreso il sindaco, su 21).

Bisognerà verificare, pertanto, come saranno accolte queste dimissioni improvvise dal gruppo di consiglieri di maggioranza che finora si è riconosciuto sulle posizioni di Carlà (Pompilio Rollo, Salvatore Vetrano, Carlo Calcagnile e Giovanni Carlà) e la posizione che assumerà il subentrante avvocato Francesco Milanese, primo dei non eletti della lista “Veglie Futura”.

La surroga del dimissionario avverrà mercoledì prossimo, alle 19, durante la seduta consiliare già convocata per l’esame dello schema di convenzione Ato, il regolamento per la celebrazione dei matrimoni civili e la proroga del termine per l’allaccio alla fognatura.

 

Rosario FAGGIANO

– See more at: http://www.veglienews.it/magazine/altro/giornali/2013/dimissioni_carla.htm#sthash.JcBc9nGf.dpuf

VEGLIE – Fulmine a ciel sereno a palazzo. Si è dimesso il consigliere di maggioranza Roberto Carlà, leader dell’Udc locale ed ex vicesindaco dell’attuale coalizione civica (uscì dalla giunta lo scorso ottobre per agevolare il rimpasto nell’esecutivo deciso dal sindaco Sandro Aprile).

L’esponente politico, che ha depositato formale comunicazione al protocollo del Comune ieri mattina, ha deciso di lasciare l’Assemblea cittadina per i suoi “attuali impegni lavorativi e professionali” che gli “impediscono di continuare a svolgere il ruolo di consigliere comunale in modo proficuo, efficace e propositivo”.

Anche se il gesto non ha valenza politica di presa di distanza dall’Amministrazione, non è escluso che questa inaspettata uscita di scena possa determinare ripercussioni sulla stabilità della maggioranza, ormai numericamente risicata (dopo l’abbandono di Antonio Greco, Fabrizio Stefanizzi e Valerio Armonico, si regge con l’appoggio di 11 consiglieri, compreso il sindaco, su 21).

Bisognerà verificare, pertanto, come saranno accolte queste dimissioni improvvise dal gruppo di consiglieri di maggioranza che finora si è riconosciuto sulle posizioni di Carlà (Pompilio Rollo, Salvatore Vetrano, Carlo Calcagnile e Giovanni Carlà) e la posizione che assumerà il subentrante avvocato Francesco Milanese, primo dei non eletti della lista “Veglie Futura”.

La surroga del dimissionario avverrà mercoledì prossimo, alle 19, durante la seduta consiliare già convocata per l’esame dello schema di convenzione Ato, il regolamento per la celebrazione dei matrimoni civili e la proroga del termine per l’allaccio alla fognatura.

 

Rosario FAGGIANO

– See more at: http://www.veglienews.it/magazine/altro/giornali/2013/dimissioni_carla.htm#sthash.JcBc9nGf.dpuf

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui