MALTEMPO: COMUNI IN TILT PER LA PIOGGIA, CASAPOUND SEGNALA GRAVI INADEMPIENZE DA PARTE DELLE AMMINISTRAZIONI

0
0

Lecce, 8 ottobre – Nord Salento messo in ginocchio dalle copiose piogge che si sono abbattute sulla provincia di Lecce a partire dalla scorsa notte. I Comuni hanno iniziato la conta dei danni ma CasaPound Italia, pur riconoscendo la violenza del fenomeno, punta l’indice contro l’assenza di piani di emergenza da parte delle amministrazioni.

Nel comune di Veglie – sottolinea Fiorenzo Patera – la mancata manutenzione e pulizia ordinaria dei tombini ha causato l’allagamento di numerose strade. Il fenomeno, già verificatosi negli scorsi anni, non solo ha bloccato la viabilità, ma ha causato anche un aumento del livello dell’acqua tale da superare la soglia dei marciapiedi allagando cantine, box e abitazioni private”.

Situazione simile anche a Trepuzzi, dove, oltre ai disagi causati dal mancato deflusso delle acque piovane, si aggiungono episodi deprecabili e addebitabili a una mancanza di organizzazione. “Molti genitori – spiega Francesco Pezzuto, responsabile locale di Cpi – hanno denunciato il disagio affrontato ieri mattina all’apertura delle scuole: l’assenza della polizia municipale e dei volontari della protezione civile ha creato momenti di panico, con auto che accedevano all’interno dell’atrio scolastico mettendo a rischio l’incolumità dei bambini che entravano a piedi”. “Un altro problema evidenziato dalle abbondanti precipitazioni – continua Pezzuto – riguarda i lavori per l’allaccio alla rete fognaria delle abitazioni nelle corti di Corso Umberto. La ditta appaltatrice non ha ancora ultimato i lavori, lasciando ampi squarci nei muri perimetrali, lesioni che rischiano di causare danni ingenti se, come appare probabile, l’acqua si infiltrerà nelle fondamenta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui