IO VENGO DALLA LUNA

0
0


(inviato per la pubblicazione)

IO VENGO DALLA LUNA

… Programmi, proclami, liste civiche, vecchio e nuovo (in questo caso, “usato sicuro…”), soprattutto, giovani inneggianti a ciò che sarà VEGLIE DOMANI.

L’immagine, la vostra, intenderebbe richiamare al futuro, a un nuovo mondo, ma già il nome del vostro progetto svela l’inganno. Il vostro DOMANI è ancorato inevitabilmente al vostro ieri, quel ieri incarnato, domenica scorsa, dall’ex-sindaco sorridente e dagli entusiasti baffuti vertici locali di quel partito, il PD, che di quell’amministrazione incapace ne è stata la colonna portante. Che bella immagine vederli applaudire, contenti e soddisfatti, davanti alle vostre parole che raccontavano del loro fallimento…”

 IO VENGO DALLA LUNA

Come tradizione vuole anche in questa tornata elettorale assistiamo, a Veglie, all’invasione degli alieni.

Programmi, proclami, liste civiche, vecchio e nuovo (in questo caso, “usato sicuro…”), soprattutto, giovani inneggianti a ciò che sarà VEGLIE DOMANI.

Amici, è vero che l’immagine conta assai ma la cornice, a volte, smonta la scena.

 L’immagine, la vostra, intenderebbe richiamare al futuro, a un nuovo mondo, ma già il nome del vostro progetto svela l’inganno. Il vostro DOMANI è ancorato inevitabilmente al vostro ieri, quel ieri incarnato, domenica scorsa, dall’ex-sindaco sorridente e dagli entusiasti baffuti vertici locali di quel partito, il PD, che di quell’amministrazione incapace ne è stata la colonna portante. Che bella immagine vederli applaudire, contenti e soddisfatti, davanti alle vostre parole che raccontavano del loro fallimento.

Sembravate, tutti insieme, degli alieni che parlavano di “SCÈRRATE”, il pianeta dei senza memoria.

Ci dispiace, non siete il DOMANI della rottura, del cambiamento, dell’assunzione della responsabilità politica degli errori commessi. Le vostre facce pulite servono a coprire il bluff.

Stiamo ammattendo? Entriamo a gamba tesa? No, parliamo di ciò che ascoltiamo e vediamo.

Domenica scorsa, ad esempio, la vostra lista era in piazza intenta a “smemorizzarsi”, declamando il nuovo senza compromessi e, in una sala, il PD presentava un suo candidato alle Regionali davanti ad una platea composta da numerosi candidati e sostenitori di tutte le altre liste civiche in gara per le amministrative. E voi? Anche voi candidati alle Regionali per lo stesso partito, il PD, il partito di tutti, quello che, ormai, non schifa niente (la vostra Bacca, che non ci ha fatto niente di male, candidata alle regionali ed alle amministrative, non la stiamo inventando noi)!

Siete, ahinoi, la dimostrazione che in “politica”, nella vostra politica, si può essere nemici ma “cumpari”. Puntando su di voi è come puntare su tutte le altre liste, non si perde mai, in qualche modo si vince sempre perchè SIETE TUTTI UGUALI!

Siete belli e freschi ma sotto la vostra pelle si nasconde il sistema.

I VISITORS ERANO PIU’ SINCERI!

A difesa del pianeta Terra, vota Movimento 5 Stelle

 

 

                        

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui