AUTOGOAL – IL SINDACO PALADINI ROMPE GLI INDUGI E IL SILENZIO

0
0

Si affida ad un comunicato per esporre l’attività svolta dall’amministrazione vegliese.

Riprendo quanto dichiarato dal Sindaco Paladini …. “ Tanto lavoro è stato fatto in silenzio (“il silenzio” , forse, è stato sino ad oggi il punto debole di questa Amministrazione) e molto altro sarà fatto da coloro che, componenti di questa Amministrazione, intenderanno l’amministrare come il “fine principe” di una giusta attività politica e non come una (ritengo “ squallida”) “occasione per ottenere visibilità”.

Riporto i primi due ed un terzo punto del programma politico della “La Svolta con Paladini”.

 1) La Trasparenza: continueremo a portare a conoscenza dei cittadini amministrati le problematiche e gli obbiettivi che saranno perseguiti dall’amministrazione. Il cittadino sarà quindi protagonista ed informato, in prima persona, della vita amministrativa del Comune.

2) La Partecipazione intesa come capacità di soggetti singoli, aggregati, enti o associazioni di intervenire direttamente nella GESTIONE della cosa pubblica al fine di perseguire il bene comune, con le loro idee e professionalità.

Prosegue ancora:

Politiche per la partecipazione e trasparenza amministrativa

I tagli governativi alle dimensioni del Consiglio Comunale comportano una diminuzione della partecipazione dei Cittadini alla vita democratica del paese.

Vista in termini positivi, questa può essere invece l’occasione per coinvolgerli nel governo del paese con i seguenti strumenti:

1. Commissioni tematiche che ne prevedano la partecipazione;

2. Assemblee cittadine;

3. Ristrutturazione del sito web per renderlo più dialogante e fruibile dai Cittadini;

La democrazia partecipativa, il massimo coinvolgimento dei cittadini nelle scelte amministrative, è una realtà che oramai da qualche decennio viene esercitata in alcuni comuni italiani. Noi concentreremo e fonderemo TUTTA la nostra azione di governo sulla democrazia partecipativa. Continueremo un’attenzione specifica nel rendere l’azione amministrativa il più trasparente possibile, con accesso diretto ed immediato di tutti i cittadini alle decisioni assunte non solo dal Consiglio, ma soprattutto dalla Giunta e, per quanto giuridicamente “possibile”, dagli stessi responsabili tecnici del Comune.

Punti importanti del programma, che caratterizzano le promesse politiche di Paladini, totalmente disattesi. Questa è la premessa per la Svolta!

Lascio a voi lettori dedurne l’affidabilità, la coerenza e la correttezza dei nostri amministratori e del Sindaco Paladini.

Veniamo all’elenco delle attività svolte dall’amministrazione Paladini; il Sindaco distingue delle attività definite “problemi quotidiani” ed “iniziative poste in essere”.

Complessivamente nessuno dei punti elencati nel documento è caratterizzante la strategia politica dell’amministrazione Paladini, inoltre è molto faticoso, rintracciare l’aderenza degli atti amministrativi al programma presentato in campagna elettorale o al testo inerente le linee programmatiche presentate dall’amministrazione Paladini. Si consideri che alcuni atti sono il naturale sviluppo di progetti avviati negli anni precedenti, a tal proposito occorre ricordare, per l’ennesima volta, che gli attuali amministratori sono in carica, in funzioni e vesti differenti, da circa un ventennio, conoscono perfettamente ogni anfratto della vita politica di Veglie.

Tra tutte le “problematiche” elencate e affrontate dalla neo-amministrazione Paladini, riporto a titolo esclusivamente sintomatico la topica fatta dal Sindaco sull’aumento della raccolta differenziata effettuata in Giugno, infatti, aggirato con un escamotage il rischio dell’ecotassa, la percentuale di differenziato a Veglie, nei mesi di Luglio e Agosto, ritorna alla sua percentuale fisiologica. Non è sufficiente una lettera ai cittadini per imprimere un aumento della quota di differenziata, occorrono interventi strutturali!

Siamo comunque disponibili, ad un confronto pubblico, per dettagliare meglio ogni punto dell’elenco definito “problemi quotidiani” e far comprendere ai cittadini vegliesi il livello di impegno necessario a gestire tali questioni. Questo elenco,  effettivamente, assomiglia all’elenco di attività svolte da un poltrone che, seduto su un divano da vent’anni, darebbe alla domanda, cosa ha fatto negli ultimi tempi, ed egli inizia ad elencare le attività “problematiche quotidiane”: ho respirato, ho sbattuto le palpebre, ho pensato, ho mangiato ecc. ecc.

Per quanto riguarda l’elenco delle iniziative poste in essere, pur non volendo infierire, dobbiamo ribadire ancora una volta, che amministrate Veglie da decenni e quando affermate che vi sono fondi non utilizzati dal 2011, siete responsabili almeno 6 volte. Risulta anche ad occhio nudo che l’azione amministrativa manca di organicità, non si evince l’unità di intenti, non è sistemica ed è affetta da estemporaneità.  

Non contento, il Sindaco, rimarca l’azione amministrativa, invitando a trovare altre amministrazioni capaci di un simile lavoro in circa dieci mesi, non occorre andare molto lontano: Leverano, Carmiano e Novoli hanno attivato e in alcuni casi realizzato progetti ed attività strategiche per l’Amministrazione e lo sviluppo delle rispettive comunità.

Occorre evidenziare, che,  altre forze politiche, ci hanno fatto eco con un comunicato condividendo concetti per noi ormai vecchi, ma Signor Sindaco, colga l’opportunità, di questa mobilitazione politica, di questo fermento, per dare una Svolta alla stantia gestione della cosa pubblica della nostra cittadina, si sbarazzi delle oscure figure della Sua giunta e ne formi una nuova, più snella con tre assessori, attingendo dai consiglieri dissidenti e dalle minoranze. Approfitti, per realizzare un’amministrazione di larghe intese, i numeri supporterebbero adeguatamente la Sua azione, rispetto all’attuale situazione di scacco a cui è sottoposto, dove qualsiasi richiesta, anche la più scellerata dovrà essere accontentata.

(Consideri che dovrà gestire le rivendicazioni della risicata maggioranza e le richieste che potrebbero pervenire “dall’esterno” attraverso il loro “Emissario”).

Potreste realizzare un programma concreto, fattibile e veramente utile a Veglie, affiancato ad un progetto politico  trasparente e con evidenti e costruttive strategie di sviluppo e crescita della comunità vegliese. L’alternativa la conosce già e rappresenta la terza via.

Veglie, li 29.04.16                                       Per il Meetup Movimento 5 Stelle Veglie

                                                                                  Dott. Pasquale Cirillo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui