Salvatore Fai a capo di una civica per rottamare la vecchia politica

0
0

dalla Gazzetta del Mezzogiorno del 01 marzo 2015

VEGLIE – Amministrative, si scaldano i motori

Prima candidatura ufficiale in vista delle comunali di maggio. Salvatore Fai, 41 anni, consulente aziendale laureato in economia, è il candidato sindaco dell’associazione “Veglie domani”.

Fai capeggerà una lista civica che, nelle intenzioni, scenderà in campo per creare un gruppo che creda “nell’eguaglianza delle opportunità, nella solidarietà, nella legalità, nel riconoscimento del merito e nella difesa dell’ambiente”.

La compagine dovrebbe essere formata solo da persone motivate, capaci e, soprattutto, con “curriculum” privo di precedenti incarichi amministrativi. Al momento i nomi della lista sono top-secret.

Della formazione, tuttavia, dovrebbe far parte anche l’imprenditore Giuseppe Petito, vicepresidente dell’associazione. Coerentemente alle dichiarazioni fatte in Consiglio all’atto delle dimissioni da sindaco, inoltre, Sandro Aprile dovrebbe appoggiare proprio la lista di “Veglie domani” in quanto, come da lui auspicato, composta da persone non coinvolte nelle vicende amministrative degli ultimi anni.

“L’idea – spiega Fai – è quella di formare una squadra nuova, nelle persone e nel metodo, che affronti con competenza ed entusiasmo il progetto di rilancio del nostro Comune. Il fatto che le ultime quattro amministrazioni non hanno concluso il loro mandato, ci convince della necessità di unità e rinnovamento. Non ci riteniamo depositari di verità assolute e soluzioni univoche, vogliamo confrontarci con tutti coloro che si riconoscono nel nostro progetto e che siano disposti a dare il proprio contributo”.

Mentre “Veglie domani” sembra aver già riscaldato i motori, sulle altre sponde il fermento non manca.

Al momento potrebbero esserci altri quattro progetti di lista civica. Una dovrebbe nascere dall’iniziativa del gruppo rappresentato dagli ex consiglieri Maurizio Spagnolo e Giuseppe Landolfo. Un’altra si potrebbe sviluppare intorno a Claudio Paladini, medico e consigliere uscente. Ci sarebbe, poi, quella promossa da Maurizio Bonanno, avvocato, di area 5 stelle.

Secondo indiscrezioni, infine, ci potrebbe essere una quinta lista fra i cui promotori figurerebbero l’ex sindaco Roberto Carlà e l’ex assessore Pompilio Rollo.

Rosario Faggiano

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui