Porto Cesareo – Lorre Lapillo. DUE ROTATORIE SULLA “STRADA DELLA MORTE”

0
0

La giunta approva i progetti esecutivi. “Per l’estate i rondò provvisori”

La giunta comunale di Porto Cesareo ha appovato i progetti definitivi per la realizzazione di due rotatorie su una delle strade più trafficate del comprensorio, la sp 340 Porto Cesareo-Torre Lapillo –, nel tratto che attraversa la marina jonica -, teatro di numerosi sinistri automobilistici.

Un investimento in sicurezza, in vista della stagione estiva che vede moltiplicare è la densità di popolazione e la densità di traffico veicolare sul territorio.

Il primo  progetto riguarda l’incrocio tra via Garibaldi e la provinciale nel tratto che

da un lato conduce a Sant’Isidoro, dall’altro a Torre Lapillo, e in perpendicolare a Leverano, per un importo di 128mila euro.

Il secondo progetto è relativo al crocevia tra sp 340 e la strada che porta da un lato al Club Azzurro, dall’altro alla via interna degli stabilimenti balneari, dove due estati fa perse la vita una giovane studentessa leccese, per un importo di 119mila euro.

La giunta ha approvato i progetti definitivi che, come da iter previsto, approderanno sui tavoli degli uffici provinciali per i pareri del caso. Subito dopo si intercetteranno i finanziamenti, probabilmente nell’avanzo di amministrazione.

“In attesa che l’iter venga completato ed entro l’estate – dichiara l’assessore ai Lavori Pubblici, Gigi Baldi – realizzeremo due rotatorie provvisorie per un importo di 12mila euro”.

 Gli interventi migliorativi e manutentivi su quella direttrice erano già stati annunciati.

 “Diamo sostanza ad  una promessa – spiega il sindaco Salvatore Albano -, ad un impegno a tutela della sicurezza delle nostre strade e di chi le percorre. La sicurezza passa si attraverso la cura e l’attenzione di ognuno di noi alla guida, ma è fondamentale garantire anche condizioni ottimali delle nostre strade”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui